Politica Ultime Notizie

Merano. Il parco della Casa di riposo Bethanien va tutelato

17 Dicembre 2015

author:

Merano. Il parco della Casa di riposo Bethanien va tutelato

La Giunta comunale ha di recente deciso di proporre al Consiglio comunale la modifica del Piano urbanistico comunale per porre definitivamente sotto tutela il pregiato parco di Villa Bethanien.

La casa di riposo Villa Bethanien in  via Scena può contare su un parco di grande pregio che si estende su una superficie di 2.150 metri quadri. Attualmente il Piano urbanistico prevede la possibilità di abbattere gli alberi che vi sorgono per consentire alle cooperative o all’istituto per l’edilizia sociale agevolata di realizzarvi alloggi. Dal 1994 il parco è infatti classificato come zona di espansione. Una destinazione urbanistica, questa, che è stata confermata nel 2011.

Nel 2012, e poi una seconda volta nell’estate del 2015, il Circolo delle donne evangeliche, proprietario dell’area verde, aveva chiesto all’amministrazione comunale di modificare il Piano urbanistico per trasformare il parco da terreno edificabile in verde protetto. E a ragion veduta: la zona è infatti contemplata dal Piano paesaggistico del Comune come degna di essere salvaguardata. Inoltre il parco è parte dell’ensemble della pensione Angelica e contribuisce all’autenticità e all’identità del quartiere. Per le cooperative e per l’edilizia sarebbe disponibile sufficiente terreno in via 1° Maggio (5.500 metri quadri).

Per queste ragioni la Giunta comunale ha di recente deciso di proporre al civico consesso la modifica del Piano urbanistico per classificare il parco come verde privato. L’area sarebbe così posta sotto tutela confermando i dettami del Piano paesaggistico e del Piano degli ensemble. “Questa operazione – ha spiegato l’assessora Madeleine Rohrer – ci consentirà di salvaguardare una zona verde che caratterizza Merano città-giardino, e in particolare Maia Alta. Si tratta di un provvedimento di particolare importanza perché avviato in un periodo in cui si fa costantemente più forte la spinta verso l’edificazione anche all’interno dei nostri gioielli verdi”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *