Politica Ultime Notizie

Il plurilinguismo deve essere visto come un’opportunità ed un arricchimento

4 Dicembre 2015

author:

Il plurilinguismo deve essere visto come un’opportunità ed un arricchimento

Illustrate oggi dall’assessore Philipp Achammer, nel corso di una conferenza stampa, le misure approvate dalla Giunta provinciale per promuovere il plurilinguismo nelle scuole di lingua tedesca.

Il plurilinguismo deve essere visto come un’opportunità ed un arricchimento” con queste parole l’assessore provinciale alla scuola e cultura in lingua tedesca, Philipp Achammer, ha presentato questa mattina a Palazzo Widmann il pacchetto di misure varato dall’Intendenza scolastica, ed approvato dalla Giunta provinciale, per promuovere il plurilinguismo nelle scuole di lingua tedesca.

Nel corso della conferenza stampa l’assessore Achammer ha sottolineato che l’Alto Adige è una delle poche regioni dell’Unione Europea che ha già raggiunto l’obiettivo auspicato dal Consiglio d’Europa nel 2002, e cioè che ogni bambino europeo possa crescere conoscendo due lingue.

Nel contempo la scuola tedesca è anche consapevole dell’importanza che la conoscenza della lingua tedesca, soprattutto dell’Hochdeutsch, riveste per i sudtirolesi. Per questa ragione il pacchetto di misure contiene anche misure per la promozione del tedesco per coloro che sono di madrelingua e d a questo proposito l’assessore ha sottolineato che “Il plurilinguismo non è un pericolo per l’apprendimento della madrelingua se ad essa viene dedicata la necessaria attenzione”.

Per il miglioramento del plurilinguismo, secondo Achammer, è necessario che la responsabilità non sia appannaggio solamente della scuola, ma che vi sia un fattivo contributo anche da parte della famiglia, dell’economia e delle varie attività extrascolastiche svolte dai giovani al fine di aumentare la motivazione nei confronti dell’apprendimento della seconda lingua e/o di una lingua straniera.

I tre settori che compongono il pacchetto di misure sono stati quindi illustrati nel dettaglio dall’intendente scolastico, Peter Höllrigl, dal direttore del settore innovazione e consulenza dell’Intendenza, Rudolf Meraner e dall’ispettrice per la seconda lingua, Laura Cocciardi.

Si tratta in sostanza di misure per la tutela e l’accrescimento della qualità delle lezioni di lingue, progetti innovativi per l’apprendimento linguistico ed iniziative per il sostengo linguistico in ambito extrascolastico.

In foto: Peter Höllrigl, Philipp Achammer, Rudolf Meraner e Laura Cocciardi/copyright Ufficio Stampa Prov. di Bolzano

One Comment
  1. daniela mautone

    Finalmente speriamo sia vero.....

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *