Cultura & Società Ultime Notizie

Parte il dialogo per la realizzazione della riforma scolastica

19 Novembre 2015

author:

Parte il dialogo per la realizzazione della riforma scolastica

La scorsa estate è stata approvata a livello nazionale la riforma scolastica con la legge “La Buona Scuola” che ora dovrà essere recepita anche a livello provinciale. L’assessore Achammer e l’intendente Höllrigl hanno informato questa mattina in merito allo stato dell’arte del processo di adeguamento del sistema scolastico provinciale al nuovo quadro legislativo nazionale.

Con l’approvazione della legge “La Buona Scuola” da parte del Parlamento il 9 luglio scorso sono passate ulteriori competenze nel settore scolastico dallo Stato alla Provincia come ad esempio quella relativa alla formazione dei docenti, il riconoscimento delle abilitazioni conseguite all’estero o la possibilità di introdurre delle integrazioni agli esami di maturità che tengano conto di specifici aspetti culturali e linguistici.

Nel corso della conferenza stampa l’assessore provinciale alla scuola e cultura di lingua tedesca, Philipp Achammer, ha sottolineato che per definire le modalità di recepimento della legge nazionale ed utilizzare al meglio le nuove competenze demandate dallo Stato alla Provincia, intende promuovere, come nel passato, un intenso dialogo con tutte le componenti della scuola.

A questo scopo sono stati creati dei gruppi di lavoro che coinvolgono esperti delle tre Intendenze scolastiche e dai quali saranno elaborati dei documenti di massima che rappresenteranno la base per un ulteriore approfondimento.

L’ampliamento dell’autonomia scolastica riguarderà tra l’altro la definizione di un piano triennale dell’offerta formativa, l’aggiornamento dei docenti ed il riconoscimento delle loro prestazioni da parte di un comitato di valutazione, l’ampliamento delle responsabilità per i dirigenti scolastici, che a loro volta saranno sottoposti ad una valutazione.

In merito alla didattica la riforma prevede anche l’utilizzo di personale specializzato nelle scuole elementari, soprattutto per materie come sport, musica ed inglese, sono previste inoltre misure nel campo dell’orientamento contro l’abbandono scolastico e l’introduzione di una sorta di portfolio personale della formazione per ogni studente.

Il dialogo, hanno sottolineato sia l’assessore Achammer che l’intendente Höllrigl, coinvolgerà anche i sindacati, i rappresentanti dei genitori e degli studenti al fine di avere un contatto diretto con tutte le componenti della scuola.

Gli incontri inizieranno a Brunico, mercoledì 25 novembre, alle ore 17, presso il Liceo linguistico e scientifico, in via Josef Ferrari,10, per proseguire venerdì 27 novembre a Bressanone, alle ore 17, presso il Liceo di scienze sociali, in via Ignaz Mader,3, e quindi martedì 1° dicembre alle ore 18,30 press il Liceo Walther von der Vogelweide, in via Armando Diaz,34 ed a Merano mercoledì 2 dicembre, alle ore 18,30 presso la Scuola per il turismo e le biotecnologie, in Piazza Mazzini,1.

Il progetto sarà quindi rielaborato dalle tre Intendenze scolastiche e dovrebbe passare all’esame della Giunta provinciale nel gennaio 2016 e nei mesi successivi infine del Consiglio provinciale.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *