Interviste Ultime Notizie

Gennaccaro – “ad essere commissariato non è solo il municipio ma è la politica, che in questi mesi deve trovare stimoli di riflessione”

3 Novembre 2015

author:

Gennaccaro – “ad essere commissariato non è solo il municipio ma è la politica, che in questi mesi deve trovare stimoli di riflessione”

È arrivato finalmente il commissario straordinario…

In un momento di forte attacco alle nostre istituzioni anche da parte di chi le occupa politicamente, l’ arrivo in municipio del prefetto Penta, uomo dello Stato e da sempre garante delle Istituzioni con grandi esperienze alle spalle ci rassicura, certi che saprà traghettare al meglio la città fino alle elezioni di maggio 2016.

Ad essere commissariato non è solo il municipio ma è la politica, che in questi mesi deve trovare stimoli di riflessione. Non ci si può più permettere gli errori del passato

Gennaccaro, si dice che alle prossime elezioni, sia pronto a sostenere il candidato sindaco proposto dal Pd?

Non mi occupo più di rincorrere voci. Dico con fermezza che “io sto con Bolzano” non sosterrà mai a scatola chiusa candidati scelti esclusivamente dal Pd o da qualsiasi altro partito. Il tema vero è che alla nostra città e ai bolzanini non interessa più la distinzione destra – sinistra. Serve un partito forte, o una coalizione, capace di uscire da questa retorica per fare solo e semplicemente le cose giuste per Bolzano.

Renzi insegna?

Matteo Renzi si prepara a essere il candidato dell’unità nazionale contro Beppe Grillo e gli sfascisti di ogni genere. I moderati del centrodestra sono pronti a votare lui, non certo il Pd. Le sue scelte politiche ne hanno fatto il punto di riferimento di una fascia d’opinione pubblica che prima guardava al centrodestra: elettori che aspettavano la rivoluzione liberale da Berlusconi e non l’hanno avuta, e ai quali non piacciono i toni di Salvini e dei suoi seguaci. Il PD bolzanino, dovrebbe avere lo stesso coraggio che ha dimostrato Renzi in questi due anni di governo. Alle prossime elezioni amministrative casi flop come quelli di Spagnolli, potrebbero affossare ogni qualsiasi maggioranza governativa. È arrivato il momento di puntare su esponenti della società civile che non abbiano però complessi di superiorità verso la politica, a livello cittadino e amministrativo non vedo nessun Renzi all’orizzonte.

Il Renzi di Bolzano sembra essere Durnwalder? 

Durnwalder, ha fatto il suo tempo, a Bolzano non serve un uomo solo al comando. Ci vuole una squadra di uomini liberi e forti, oltre i limiti delle singole appartenenze, ideologiche e politiche del passato. Ci vogliono le migliori energie che si mettono insieme non intorno, per o contro qualcuno, ma solo ed esclusivamente per qualcosa, per la città, per il bene comune. Insomma la nuova e buona politica se vuole sopravvivere con responsabilità alla mediocrità e al populismo deve dare una risposta straordinaria ad una situazione straordinariamente drammatica.

Dunque, più società civile e meno apparati dei partiti?

Le personalità migliori di una città hanno il dovere di mettersi in gioco. Penso però che non si può chiedere alla società civile che già sembra non avere alcuna voglia di avvicinarsi alla politica attiva, di farsi fagocitare dalle primarie del PD, dai riti del centrodestra o dalle beghe partitiche.

Così facendo non crede che la politica si sia arresa alla superiorità della società civile?

Usciamo da questo dualismo, oggi ho chiaro più di prima, che ad essere rottamati devono essere  gli imbecilli e i disonesti, non le competenze; valorizziamo la professionalità politica, diffidando di chi protesta senza avanzare mai nessuna proposta. Si tratta di fare un passo in avanti insieme.

Gennaccaro, con queste parole sta cercando di tirare la volata a qualcuno? 

Il modo migliore per screditare questo ragionamento è riportarlo ai singoli e buttare nomi nel pentolone. Dico solo che i partiti e i movimenti responsabili e non demagogici devono fare un grande lavoro di sintesi, e lo devono fare insieme.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *