Sport Ultime Notizie

Bolzano, rimonta soltanto sfiorata – Il Linz vince al Palaonda

27 Novembre 2015

author:

Bolzano, rimonta soltanto sfiorata – Il Linz vince al Palaonda

Con il senno di poi resta l’amaro in bocca per quel blackout negli ultimi 10 minuti del primo tempo. La capolista Linz sbanca il Palaonda per 5 a 3, decidendo la partita di fatto proprio nella prima frazione con tre reti in rapida successione. Il Bolzano prova a crederci nel periodo centrale accorciando con Foster, ma Ulmer allunga ancora. Nel terzo drittel la rimonta sembra impossibile, ma prima Saviano e poi ancora Foster riducono a un solo goal la distanza degli avversari che, nonostante la pressione biancorossa, chiudono i giochi con l’empty-net-goal di Oberkofler.

Egger e compagni di fatto dominano il match a livello di tiri (47 a 19), ma subiscono il cinismo degli ospiti che confermano la vetta della classifica.

Il primo tempo è da dimenticare per i biancorossi. Dopo 10 minuti in cui sono proprio i padroni di casa a spingere di più e ad andare in diverse occasioni vicino al goal, anche grazie a due powerplay non sfruttati a disposizione, il Linz mette la quinta e al 10:31 centra il vantaggio con il suo top scorer: Kozek approfitta di un disco ribattuto dal palo sul tiro di DaSilva e appoggia comodamente in rete. Passano 80 secondi e Robert Lukas infila ancora Hübl, questa volta con un tiro dalla blu. Poco dopo i Black Wings possono giostrare per la prima volta in powerplay e non fanno sconti: è l’ex Sebastien Piché, imbeccato nello slot da McLean, a calare il tris. Poco prima Foster in contropiede aveva fallito la rete che avrebbe accorciato le distanze. Netto 0-3 dopo 20 minuti.

Il Bolzano parte a mille in avvio di periodo centrale. C’è voglia di reagire e di tentare la rimonta e dopo 4 minuti Foster realizza il suo secondo goal stagionale, trasformando da due passi l’ottimo assist di Gander. I Foxes continuano a spingere, Ouzas però è una saracinesca. Il powerplay dei padroni di casa non incide per la quarta volta in serata, il Linz ringrazia, inizia a farsi sentire di nuovo dalle parti di Hübl e in modo un po’ rocambolesco centra il 4 a 1 con Ulmer.

Il goal piega le gambe al Bolzano, che comunque inizia il terzo drittel ancora con il piede sull’acceleratore. I Foxes fanno fatica a creare occasioni pulite davanti a un Ouzas monumentale, il Linz controlla e prova ad agire di rimessa, lasciando comunque il possesso del gioco nelle mani dei padroni di casa. A 12 minuti dal termine Saviano trasforma il servizio di Pope accorciando le distanze, i biancorossi spingono ancora e accorciano ulteriormente con la doppietta di Alex Foster. Mancano soltanto quattro minuti, un solo goal da recuperare, coach Pokel chiama time out e manda in pista il sesto uomo di movimento: il Palaonda ci crede, ma Egger e Pope vanno solo a un passo da un pareggio che avrebbe avuto dell’incredibile. A 10 secondi dalla sirena finale Oberkofler infila l’empty-net-goal (forse volontariamente con il pattino, ma gli arbitri convalidano), chiudendo il tabellino sul 3-5.

Il Bolzano tornerà sul ghiaccio di casa già domani sera, alle 19.45, contro il Vienna. Una sfida importante in ottica top-six, perché i biancorossi sono scesi al momento all’ottavo posto in classifica, a un punto proprio dai Capitals e dal Fehervar, vittorioso ai rigori stasera in quel di Innsbruck.

“Sappiamo che il Vienna, dopo aver vinto contro il Lubiana, vuole venire a Bolzano per guadagnare altri punti – così Nick Palmieri sulla partita di domani – in classifica siamo molto vicini e per questo motivo entrambe le squadre saranno molto motivate. La nostra strategia è semplice: dobbiamo cercare di giocare meglio di loro. Siamo un grande gruppo e abbiamo naturalmente un obiettivo comune, raccogliere più vittorie possibile per scalare la classifica. Sappiamo che possiamo battere i

Capitals, ma per farlo dobbiamo scendere in pista con il giusto spirito. Dobbiamo focalizzarci sul nostro gioco, senza pensare troppo a loro”.

HCB Alto Adige – EHC Black Wings Liwest Linz 3 – 5 [0-3; 1-1; 2-1]

Reti: 10:31 Andrew Kozek (0-1); 11:51 Robert Lukas (0-2); 17:50 Sebastien Piché PP1 (0-3); 24:24 Alex Foster (1-3); 38:30 Jason Ulmer (1-4); 47:53 Steve Saviano (2-4); 55:55 Alex Foster (3-4); 59:50 Daniel Oberkofler EN (3-5)

Venerdì 27 novembre 2015, ore 19.45

HCB Alto Adige – UPC Vienna Capitals

Foto Simone Femia

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *