Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Cittadinanzattiva, parte civile al processo romano “mafia capitale”

20 Novembre 2015

author:

Bolzano. Cittadinanzattiva, parte civile al processo romano “mafia capitale”

“Riconoscimento per nostro impegno su legalità e nella lotta alla corruzione”, comunica il responsabile  della sezione bolzanina di Cittadinanzattiva.
Al termine di un’udienza fiume di oltre 12 ore presieduta dal giudice Rosanna Ianniello e tenutasi il 17 novembre presso il Tribunale ordinario di Roma, X sezione, aula bunker Rebibbia, Cittadinanzattiva è stata riconosciuta parte civile anche nel maxiprocesso “mafia capitale”, che annovera tra gli imputati Massimo Carminati e Salvatore Buzzi.
Delle oltre 50 richieste,  Cittadinanzattiva, rappresentata dall’ avv. Stefano Maccioni della rete Giustizia per i Diritti-Cittadinanzattiva,  è una delle 22 parti civili ad aver ottenuto l’ammissione, assieme a Libera,  le associazioni Caponnetto e Borsellino, Sos Impresa e Fai Antiracket ed accanto a Regione Lazio, Comune, Ama, Consorzio Calatino, per citarne solo alcune, a fronte delle 50 richieste.
Una ulteriore importantissima conferma”, ha commentato Stefano Mascheroni Segretario Regionale Cittadinanzattiva Alto Adige, “una nuova certificazione della fondatezza della nostra richiesta di costituzione e della nostra legittimazione. La decisione riconosce e certifica ancora una volta il valore,  importanza e l’ effettività delle azioni e dell’impegno concreto promosso dalla nostra organizzazione sul fronte della legalità e della lotta alla corruzione”.
La data per l’inizio del processo e dei dibattimenti non è stata ancora definita.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *