Politica Ultime Notizie

Bolzano, mentre il PD vuole allargare la giunta – i Verdi dicono no con una lettera aperta

23 Settembre 2015

author:

Bolzano, mentre il PD vuole allargare la giunta – i Verdi dicono no con una lettera aperta

I consiglieri Verdi di Bolzano, Tobias Planer e Marialaura Lorenzini rispondono a tono a quanto è emerso oggi sui media locali circa l’allargamento di giunta, inviando alla stampa una lettera aperta indirizzata al Sindaco di Bolzano, al gruppo consiliare di Bolzano, allo Stadtobmann e alla segreteria provinciale SVP, nonché al gruppo consiliare di Bolzano e alla segreteria provinciale PD. Chissà cosa farà il PD? Intanto domani si voteranno le mozoni di sfiducia presentate dalla Lega Nord e dal Movimento 5 Stelle e ancora non è chiaro se a Bolzano esiste una maggioranza politica in grado di sostenere la Giunta cittadina.

Pubblichiamo di seguito la lettera aperta dei Consiglieri Planer e Lorenzini

Caro Sindaco, care colleghe e cari colleghi,

ci rivolgiamo a Voi tutti e tutte per chiedere due cose: primo, un chiarimento. Secondo, l’assunzione di responsabilità.
Perché vediamo in questi giorni, dopo che noi abbiamo segnalato la disponibilità a sostenere la giunta su base programmatica, che si attende ancora ad assumere la guida e il governo della città. I cittadini e le cittadine non aspettano altro, ma nelle stanze della regia continuate a litigare. Sta venendo alla luce in modo evidente che i problemi veri sono tutti in seno ai partiti più grandi della coalizione. Noi abbiamo dato la nostra disponibilità a permettere a questo Sindaco, eletto dal 57% degli elettori e delle elettrici, di governare. Non abbiamo chiesto nulla in termini di „poltrone“, le nostre uniche condizioni erano:

  • Che ci si attenesse al voto democratico del Consiglio sul progetto „Benko“
  • Che ci si attenesse allo Statuto del Comune (mantenendo il numero attuale di assessori), perché dopo mesi in cui la politica si è occupata solo di sé stessa, è arrivata l’ora di occuparsi esclusivamente della città e delle persone che ci vivono.

Con questo gesto abbiamo scelto di assumerci una responsabilità che ci è costata cara, perché, a causa di una rottura provocata da voi della passata maggioranza, ci eravamo proposti alle elezioni come forza di opposizione.
Quando, dopo il voto di Anna Pittarelli, mancava la maggioranza, siamo stati noi a garantirla per poter arrivare al voto democratico sul progetto „Benko“.
Poi, per tutta l’estate, non siete riusciti a offrire una trattativa seria e propositiva con i consiglieri verdi.
Nonostante tutto questo abbiamo risposto alle vostre richieste e abbiamo voluto dare a voi, che siete le maggiori forze della maggioranza, la possibilità di governare e abbiamo garantito un appoggio serio e costruttivo.
Nonostante questo, la paralisi continua. Leggiamo delle astruse richieste verso di noi, sempre più inadempibili. Sentiamo sussurrare voci di scenari sempre più distruttivi. Ci avete chiesto l’appoggio, ve l’abbiamo dato – e ora dite che non vi basta?
Tutto questo deve finire. La città e chi, forse per l’ultima volta, è andato a votare, si aspetta un regolare funzionamento della vita democratica. Se non siete in grado di rispondere a queste legittime attese, abbiate l’onestà di ammetterlo – per poter permettere un ricambio che in quel caso sarà assolutamente necessario. E assumetevi quella responsabilità che, da partiti di governo in Comune e Provincia, vi spetta e magari vi pesa. Ma è un peso onorevole. Prendetevene carico!

Tobias Planer, Marialaura Lorenzini

Consiglieri Verdi nel Consiglio Comunale di Bolzano

 

2 Comments
  1. Rudi Rieder

    Non so chi sia piú deplorevole, l'SVPD che continua a voler dettar legge anche dove non ne ha piú gli strumenti o chi pur di poter far parte di un governo é disposto a genuflettersi fino all'inverosimile.

  2. Claudio Della Ratta

    Condivido la odierna presa di posizione dei verdi (eccetto il passaggio sullo Statuto - che non è Vangelo e che è stato variato causa una legge riduttiva e senza costruto, imposta dalla provincia). E detto da uno che non voleva (e non vorrebbe) l’allargamento ai verdi penso sia tutto dire.I partiti maggiori devono decidersi. Da oltre tre mesi cercano la collaborazione dei verdi ed ora che l’hanno ottenuta iniziano i distinguo.E’ ora che il PD, il partito più votato dagli italiani, nonostante forse non se lo meriti, inizi a decidere cosa vuole. Cosa vuole il PD non cosa vorrebbe gli altri (i verdi in questo caso) facessero.Ha ragione a questo punto la gente a chiedere di andare tutti a casa. Sono tre mesi che aspettiamo e non sappiamo decidere. E’ ora di far partire questa consiliatura o di stopparla. Basta perdere tempo "a parlare in politichese".

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *