Sport Ultime Notizie

Trattative dificilissime, ma con esito positivo – Primo colpo: Tom Pokel torna sulla panchina dei biancorossi

10 Agosto 2015

author:

Trattative dificilissime, ma con esito positivo – Primo colpo: Tom Pokel torna sulla panchina dei biancorossi

“Ho dato la mia parola e la mantengo: l’HCB Alto Adige disputerà, a partire dal 11 settembre, la sua terza stagione nella EBEL!” Dieter Knoll, boss del HCB Alto Adige, domenica sera ha sciolto le ultime riserve: “E` stato difficilissimo, ma alla fine gli incontri e le riunioni hanno portato ad un risultato positivo: il Bolzano rappresenterà ancora e bene l’hockey italiano nella EBEL.” L’appoggio del Presidente Arno Kompatscher e del Comune di Bolzano ed il contratto sponsor con la birreria Forst sono stati determinanti.

Adesso i tifosi del HCB assumono un ruolo fondamentale. Knoll: “Molti tifosi ci hanno supplicato anche in maniera commovente di resistere, e lo facciamo. Adesso è il Bolzano che ha bisogno dei suoi supporters. Se la gente vuole vedere ancora hockey di primo livello a Bolzano la campagna abbonamenti che lanceremo tra breve deve già dare primi segnali: noi abbiamo bisogno dei tifosi allo stadio già da metà settembre in poi e non soltanto nei play offs. Se i tifosi risponderanno bene quadreranno pure squadra e conti.

E come primo colpo Dieter Knoll rende noto il ritorno di Tom Pokel sulla panchina dei biancorossi. Quel Tom Pokel che nel 2014 condusse il Bolzano al primo titolo nella EBEL. Knoll: “Sono felicissimo del ritorno di Pokel a Bolzano. Abbiamo offerte molto interessanti di giocatori e formeremo assieme una buona squadra. Ci torno ancora sopra: se la campagna abbonamenti funzionerà saremmo ancora più competitivi e daremo del filo da torcere a tutti.”

Oggi Tom Pokel è Salisburgo nel suo nuovo, vecchio ruolo di headcoach del HCB Alto Adige, accompagnato da Anton Bernard e Marco Insam. Dieter Knoll: “Prometto a tutti i nostri tifosi una bella stagione. La nostra prima al Palaonda sarà il 13 settembre e fino a quella data le notizie positive non mancheranno.”

In foto:  Hübl e team

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *