Politica Ultime Notizie

Della Ratta, “rifiuti condominiali – avviare la fase sanzionatoria”

1 Agosto 2015

author:

Della Ratta, “rifiuti condominiali – avviare la fase sanzionatoria”

Il Piano rifiuti ormai attivo da due anni, ha raggiunto lo scopo di far aumentare la raccolta differenziata.
Non ancora sufficiente invece il livello di decoro urbano atteso, collegato e conseguente al nuovo piano di raccolta.

Ritengo purtroppo  impensabile (causa l’inciviltà di alcuni) che il sistema di raccolta dei rifiuti possa funzionare appieno senza un correlato sistema sanzionatorio.

Le polemiche legate al degrado presente presso alcune isole private dedicate al ricovero dei bidoncini condominiali e i ricorrenti episodi di degrado nei pressi delle campane dedicate alla raccolta differenziata, fanno emergere chiaramente la necessità di passare alla fase due del Piano di raccolta, quella sanzionatoria.

I bidoncini consegnati ai condomini sono stati tutti sovradimensionati (25 lt a persona), rilevare quindi che in alcune zone vi sia frequentemente un accumulo di rifiuti fuori dai contenitori, significa indubbiamente che è, in quei casi, elevata la mancata differenziazione dei rifiuti.
Allo stesso tempo non è possibile che si possano impunemente gettare vicino alle campane rifiuti di qualsiasi tipo.

Il sistema delle multe è parte integrante del nuovo Piano Rifiuti. C’è un regolamento, lo si faccia rispettare o si riveda il sistema di raccolta.

Non è corretto, nei confronti di chi con dedizione si presta a differenziare i propri rifiuti, che vi siano condomini interi ove la differenziazione “non si sappia neppure cosa sia”, tanti sono i rifiuti ancora conferiti nei bidoncini verdi (o fuori dagli stessi).
Ricordo che i contenitori devono essere chiusi, non riempiti così da tanto da impedirne la chiusura. 

Non possiamo inoltre continuare ad accettare di vedere i marciapiedi cittadini ingombri di rifiuti, va posto un freno all’abbandono selvaggio nei pressi delle campane.

Claudio Della Ratta

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *