Cultura & Società Ultime Notizie

Nominato il nuovo Comitato Scientifico del Mart

17 Luglio 2015

author:

Nominato il nuovo Comitato Scientifico del Mart

Ufficializzato un Comitato Scientifico dal grande respiro internazionale: Francesco Casetti, Bice Curiger, João Fernandes, Severino Salvemini e Carlo Sisi.

A solo un mese dall’insediamento del direttore Gianfranco Maraniello, si compone il team scientifico per progettare il nuovo Mart.

Il Comitato Scientifico del Mart, come riportato nel Regolamento del Museo, ha compiti di consulenza tecnico-scientifica e, in particolare, è chiamato “a contribuire alla definizione degli indirizzi generali dell’attività scientifica del Museo; a esprimere pareri e valutazioni in merito al programma annuale e pluriennale di attività nonché a singole iniziative scientifiche o operazioni di scambio culturale; a esprime pareri e valutazioni in merito anche a singole iniziative scientifiche o operazioni di scambio culturale”.

Nominato dal Consiglio di Amministrazione su proposta del Direttore, il Comitato è composto da un minimo di tre persone a un massimo di cinque, scelte tra esperti di comprovata preparazione, competenza ed esperienza nell’ambito scientifico di riferimento.

Proposto dal direttore Gianfranco Maraniello al CdA del Mart (Ilaria Vescovi, presidente; Matteo Lunelli, vice presidente; Stefano Andreis e Maria Concetta Mattei, consiglieri) il nuovo Comitato Scientifico si riunirà dopo l’estate ma sarà già operativo nei prossimi giorni per collaborare al delineamento dei futuri programmi del Mart.

Francesco Casetti, Bice Curiger, João Fernandes, Severino Salvemini e Carlo Sisi sono i cinque professionisti dal solido curriculum internazionale e dalla profonda conoscenza della realtà culturale italiana chiamati al Mart.

“Sono assai contento della positiva adesione da parte di cinque autorevoli figure per le quali nutro profonda stima e che sono certo svilupperanno un ottimo lavoro di squadra. – ha dichiarato il direttore Gianfranco Maraniello – Volevo che la composizione del Comitato Scientifico rispecchiasse i diversi ambiti di ricerca e le ampie vocazioni del Mart; era fondamentale rafforzare il respiro internazionale e garantire punti di vista complementari.”

I componenti del Comitato sono stati scelti non solo per il profilo di indiscusso livello, per la solida preparazione e le specifiche competenze, ma anche perché, insieme, diano vita a una visione organica, i cui ambiti corrispondano e amplifichino le aree progettuali e di servizio del Mart.

Il nuovo Comitato Scientifico possiede una profonda conoscenza della storia e della critica dell’arte, dall’Ottocento fino ai giorni nostri, e completa la forte autorità scientifica con significative esperienze istituzionali. Accanto alla ricerca, si inseriscono visione strategica, innovazione e riconoscimento delle peculiarità del sistema museale, del suo ruolo e delle sue sfide.

Risultano quindi pienamente soddisfatti i requisiti di altissimo livello che il CdA ha auspicato, come spiega la presidente Ilaria Vescovi: “Siamo felici e orgogliosi di poter contare sul contributo di intellettuali e professionisti che operano ai massimi livelli nel mondo, conoscono il Mart e con entusiasmo hanno deciso di condividere i nostri desideri e il nostro progetto museale.”

Il vice presidente Matteo Lunelli e i consiglieri Stefano Andreis e Maria Concetta Mattei hanno confermato la propria soddisfazione in particolare per la caratura internazionale e l’alto livello professionale delle individualità proposte, per il metodo e la logica della composizione della cinquina, nonché per il ritorno di figure femminili all’interno dell’organo scientifico del Museo.

Convinta soddisfazione è stata espressa anche dall’Assessore alla Cultura Tiziano Mellarini: “È stato compiuto un altro importante passo per il Mart in sintonia con gli obiettivi e le ambizioni del Museo e del suo territorio. Il contributo di simili personalità per il Comitato Scientifico è un’ulteriore garanzia della positiva strada intrapresa.”

Francesco Casetti (Trento, 1947) è Thomas E. Donnelley Professor in Humanities and Film and Media presso la Yale University. Ha collaborato con prestigiose università italiane, europee e americane ed è stato pro-rettore dell’Università Cattolica di Milano. Si occupa di cinema, video, linguaggi media proponendone un’esplorazione sistemica e sociologica.

Beatrice “Bice” Curiger (Zurigo, 1948) è storica e critica d’arte. Ha curato mostre nei maggiori centri della contemporaneità internazionale, collabora con università e musei, ha fondato la rivista d’arte contemporanea Parkett. Nel 2011 ha curato la Biennale di Venezia e dal 2013 è direttrice della Fondazione Vincent Van Gogh di Arles.

João Fernandes (Bragança, 1964) curatore di alcune tra le più rilevanti mostre e manifestazioni europee, ha lavorato in Portogallo, Spagna e Francia. È stato curatore del Padiglione Portoghese nelle Biennali di Johannesburg (1995), San Paolo (1998) e Venezia (2003). È vice direttore e capo curatore del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid.

Severino Salvemini (Biella, 1950) economista della cultura, è professore ordinario di Organizzazione aziendale presso l’Università Bocconi, nella quale si è laureato, è stato pro-rettore e ha fondato il Cleacc – Corso di laurea in Economia per le arti, la cultura e la comunicazione.

Carlo Sisi, a lungo direttore della Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti di Firenze, profondo conoscitore e studioso della storia dell’arte italiana ed europea dell’Ottocento e del Novecento,  è presidente del Museo Marino Marini di Firenze.

In occasione della prima convocazione del Comitato Scientifico, come già avvenuto in occasione dell’insediamento di Gianfranco Maraniello, sarà organizzata una presentazione pubblica alla stampa e alla città.

Il nuovo Mart si conferma quindi come un Museo aperto al dialogo, al confronto e al coinvolgimento del territorio e del pubblico.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *