Politica Ultime Notizie

Bolzano, conflitto di interessi per l’assessore Giovanelli secondo Anna Pittarelli 

9 Luglio 2015

author:

Bolzano, conflitto di interessi per l’assessore Giovanelli secondo Anna Pittarelli 

Con l’assegnazione della delega alle attività economiche la consigliera comunale Anna Pitarelli vede confermate le sue riserve nei confronti della coalizione e della nomina degli assessori. “Luciano Giovanelli non solo non è rinnovamento, ma questa competenza comporta per lui un pesante conflitto di interessi. Questa assegnazione è inaccettabile per Bolzano”, ha dichiarato Pitarelli.

“Giovanelli ha ricattato il sindaco e ha chiesto l’assessorato alle attività economiche in cambio del suo voto favorevole in consiglio”, aveva criticato Pitarelli già durante le trattative di governo.

Ora il sindaco ha dovuto pagare il pegno e fare una scelta che Pitarelli considera politicamente sbagliata: “Ora abbiamo come assessore alle attività economiche un funzionario in carica dell’Unione commercio che da anni si impegna su questo fronte. A Bolzano, l’Unione capitanata da Giovanelli ha sempre favorito l’immobilismo, tutelando gli interessi dei Signori dei portici a scapito dei consumatori e della popolazione. In termini di commercio, Bolzano ha perso molto del suo fascino e ciò è dovuto in larga parte all’Unione commercio con Giovanelli. E la situazione non migliorerà di certo.”

Interessi personali ed economici: “la volpe a guardia del pollaio”

A dire della consigliera, il conflitto di interessi di natura personale di Luciano Giovanelli, di recente costretto a chiudere i negozi Euronics a Bolzano, è ancora più clamoroso. “Fino a dopo le elezioni Giovanelli sedeva nel CdA di “Emozioni Alto Adige” di Georg Oberrauch e fungeva da portavoce della società, il cui progetto era stato escluso dal bando per la riqualificazione di via Alto Adige per la sua scarsa qualità. Nel corso del bando, Giovanelli, Oberrauch e compagnia bella hanno presentato una serie di ricorsi contro il comune, firmati dallo stesso Giovanelli. Già questo dovrebbe essere sufficiente per escludere che Giovanelli sieda in Giunta e mi chiedo se da un punto di vista giuridico la nomina ad assessore al commercio sia lecita”, ha spiegato Pitarelli.

La consigliera comunale ritiene che sia il colmo che ora sia proprio Giovanelli a portare avanti la ristrutturazione di via Alto Adige come assessore, in cui con il Kaufhaus Bolzano-Bozen nasceranno nuove
strutture commerciali. “Giovanelli ha già dichiarato di essere contrario al progetto. Mi pare ovvio: se fosse per lui verrebbe realizzato il progetto “Emozioni Alto Adige”. Di conseguenza Giovanelli non persegue degli obiettivi politici, ma interessi economici e personali. È come mettere la volpe a guardia del pollaio.”

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *