Politica Ultime Notizie

Urzì, “Benussi, Tomada, Casapound da oggi sono i più sicuri alleati di Spagnolli e della Sinistra, gli elettori faranno altro”

14 Maggio 2015

author:

Urzì, “Benussi, Tomada, Casapound da oggi sono i più sicuri alleati di Spagnolli e della Sinistra, gli elettori faranno altro”

L’appello al non voto, da chiunque esso arrivi, segna la sconfitta della democrazia. Siamo impegnati da anni nel tentativo serrato di recuperare con i comportamenti, l’impegno, la coerenza l’affezione dei cittadini verso lo strumento della partecipazione. Partecipare per contare. Ecco perché l’appello al non voto lanciato oggi da alcuni esponenti, probabilmente delusi per il proprio risultato, è la sconfitta della politica, è la rinuncia all’uso del voto come arma micidiale consegnata ai cittadini per fare sentire la propria voce. La conseguenza di questo appello da parte di questo drappello di delusi per il proprio risultato personale avrà per paradosso un unico risultato, quello di rafforzare quello che era stato indicato come anche il proprio avversario, ossia Luigi Spagnolli e la Sinistra. Un tradimento vero e proprio verso i propri elettori. Ed è un po’ paradossale che una delusione personale degli interessati finisca per fare del male alla intera Comunità che ci si era candidati a rappresentare, spianando la strada al proprio avversario. Da oggi Benussi, Casapound e Tomada sono i più solidi alleati di Spoagnolli. Perché non votare significa aiutare Spagnolli, aprire la porta ad altri cinque anni di amministrazione questa volta ancora più spostata a Sinistra, se Spagnolli opterà per gli ecosociali, o condizionata dal maxi inciucio con la Lega Nord qua in Alto Adige pericolosamente secessionista, se Spagnolli sceglierà questa opzione in caso di sua vittoria che la desistenza scelta oggi dalla “destra dura e pura” vuole aiutare. Una osservazione però non può essere fatta mancare: Fratelli d’Italia nella sua dirigenza nazionale risulta avere dato indicazioni chiare di appoggio alla coalizione del Centrodestra. Porsi fuori significherebbe fare il più grande favore alla Sinistra. In ogni caso gli stanchi rituali della politica saranno superati dagli elettori che voteranno in piena libertà.

Alessandro Urzì

Candidato sindaco del Centrodestra

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *