Cultura & Società Ultime Notizie

Online il nuovo geoportale, Deeg: “Amministrazione sempre più digitale”

20 Maggio 2015

author:

Online il nuovo geoportale, Deeg: “Amministrazione sempre più digitale”

Dal territorio al paesaggio, dal catasto alle strade, dagli indirizzi alle località. Sono ben 180 le serie di dati liberamente a disposizione sul nuovo sito web geoportale.retecivica.bz.it che dal 14 maggio scorso è online. “Si tratta di un altro importante passo in avanti – ha spiegato l’assessora Waltraud Deeg – verso un’amministrazione sempre più digitale”.

Il futuro è open, aperto a tutti, liberamente accessibile e condivisibile, e la Provincia di Bolzano vuole essere all’avanguardia anche da questo punto di vista. E’ ora online  il nuovo geoportale che raccoglie tutti gli open data messi a disposizione da amministrazione provinciale, Consorzio dei Comuni, Città di Bolzano ed EURAC. Il sito, realizzato da Informatica Alto Adige, è all’indirizzo geoportale.retecivica.bz.it, e secondo l’assessora all’informatica Waltraud Deeg, “rappresenta un importante passo in avanti verso una pubblica amministrazione sempre più digitale. Si tratta di un grande progetto – ha proseguito la Deeg – perchè mette a disposizione un enorme numero di dati utili non solo ai cittadini, ma anche ai professionisti e alle imprese”.

Il nuovo geoportale si inquadra nella strategia di sviluppo “Alto Adige digitale 2020” che, come spiegato dal direttore della Ripartizione informatica Kurt Pöhl, “poggia su pilastri come partecipazione, sicurezza e soprattutto trasparenza”. Proprio in quest’ottica, dunque, bisogna leggere la messa in rete di 180 serie di dati degli enti partner, la maggior parte gratuiti e con licenza “free”: dal territorio al paesaggio, dal catasto alle strade, dagli indirizzi alle località. Informatica Alto Adige ha realizzato il geoportale puntando sul riuso di software già esistenti, sull’utilizzo degli open source, e sul rispetto di standard nazionali ed europei per favorire l’applicazione concreta dei dati.

Ed è proprio questa la vera e importante novità. Il sito geoportale.retecivica.bz.it, infatti, è sostanzialmente diviso in due sezioni. La prima, riferita ai geodati, consente il download dei singoli documenti ed è orientato all’utilizzo da parte di privati, mentre la seconda, intitolata geoservizi, è più tecnica ed è orientata alle aziende. Un esempio? Chi volesse realizzare un portale turistico e volesse avere accesso a dati sempre aggiornati sui percorsi o sugli indirizzi potrà direttamente e liberamente interfacciarsi online con il geoportale. Tra gli altri punti di forza, inoltre, la semplicità di utilizzo del portale, che in pochi click consente di visualizzare, ad esempio, il piano urbanistico di un determinato comune altoatesino.

Il battesimo di fuoco di geoportale.retecivica.bz.it, ha avuto luogo sabato a Bolzano con il Hackaton 2015, iniziativa che mette in competizione programmatori di tutto il mondo chiamati a sfidarsi utilizzando i servizi web. La base per realizzare prototipi di applicazioni, infatti, sarà proprio rappresentata dai servizi geografici del geoportale. “Il progetto legato agli opendata – ha concluso l’assessora Deeg – è solo un primo passo, e contiamo di ampliarlo il più possibile nel medio periodo inserendo tanti dati attualmente “bloccati” da questioni tecniche o di privacy”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *