Sport Ultime Notizie

NERUDA VOLLEY: CI RISIAMO, IN COPPA E’ ANCORA EMOZIONE DERBY

3 Febbraio 2015

author:

NERUDA VOLLEY: CI RISIAMO, IN COPPA E’ ANCORA EMOZIONE DERBY

Ci risiamo. E ogni volta ha un gusto particolare e un impatto emotivo notevole. Torna il derby regionale tra il Neruda e il Trentino Rosa nella cornice della serie A2. Il proscenio, stavolta, non è il campionato ma le semifinali di Coppa Italia: se vogliamo un testa a testa ancora più secco con un premio davvero importante. La vincente del doppio confronto (il ritorno mercoledì prossimo alle 20.30 al PalaResia) staccherà il biglietto per la finale del primo marzo a Rimini organizzata nella cornice delle Final Four di serie A1. Un palcoscenico prestigioso e importante.
Mercoledì sera alle 20.30, dunque, il primo atto sul taraflex del Sanbapolis e per il Volksbank Suedtirol Bolzano sarà un esordio assoluto nel nuovo impianto trentino.
Le due squadre, in ogni caso, si sono imposte in modo abbastanza netto nelle due semifinali. Trento ha superato Aversa vincendo 3-0 in casa e perdendo 1-3 in Campania. I quattro set necessari a vincere, però, sono stati infilati come perle uno in fila all’altro. Il resto è stata pura accademia. Il Neruda, invece, ha tribolato di più avendo perso il primo incontro contro Pavia per 3-2. Decisiva, quindi, la vittoria per 3-1 in casa. In campionato la Delta Informatica ha riposato mentre Bolzano arriva da una sconfitta al tie break in quel di Piacenza che brucia. Ottima la prova delle centrali Repice e Veglia contro Bakery: il duo potrebbe ricomporsi a Trento con Gabrieli primo cambio. Di banda le sicurezze si chiamano Papa e Bacchi, oltre all’opposto Kajalina, mentre al palleggio ci sarà Moellers. Libero una frizzante Bresciani.Dall’altra parte della rete al centro si registra una Lamprinidou in forma smagliante. Al suo fianco potrebbe trovare spazio Fondriest, in ballottaggio con Candi. Al palleggio Demichelis disegnerà la traiettorie per Pirv e Bezarevic, mentre la top scorer Marchioron rimane il pericolo numero uno per le altoatesine. Con la maglia tricolore da libero Cardani.
Attenzione, comunque, al ruolo centrale di chi completa la rosa: spesso decisivo in Coppa Italia. Per il Volksbank Suedtirol il primo nome da segnarsi è quello di Bonafini, secondo palleggio trentina di nascita e con la battuta velenosa. Detto delle centrali, sempre pronta è anche la giovane Trevisan mentre la scudiera di Bresciani sarà la giovanissima Filippin. Ancora out Porzio, Lualdi, Bertolini e Waldthaler. Per Trento, invece, è rimasta negli occhi la prova di Pucnik una volta chiamata a sostiituire Marchioron, ma valide alternative sono anche la schiacciatrice Paoloni, la palleggiatrice Morolli e il libero Candio. Le due squadre, comunque, si conoscono abbastanza bene (siamo già alla terza sfida di questa stagione dopo il Città di Trento e l’andata del camnpionato, entrambe vinte da Bolzano) e ci sarà da divertirsi. Ci risiamo.
In foto: saluto nel derby d’andata
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *