Sport Ultime Notizie

NERUDA VOLLEY: A RIMINI LA FINALE DELLA STORIA

26 Febbraio 2015

author:

NERUDA VOLLEY: A RIMINI LA FINALE DELLA STORIA

BOLZANO. E’ la partita più importante nella storia del Neruda. Basterebbe una frase per descrivere l’importanza del match che domenica alle 14.30 a Rimini assegnerà la Coppa Italia di A2 al 105 Stadium di Rimini. Una sfida contro Beng Rovigo che le ragazze di coach Fabio Bonafede affronteranno dopo un allenamento condiviso con Forlì e due settimane di riposo che hanno permesso di tirare il fiato. E’ stato, infatti, un periodo di grande intensità con una partita ogni tre giorni. Ritmo che tornerà anche a metà marzo con la sfida a Vicenza l’8 marzo e poi il turno infrasettimanale casalingo con Soverato di martedì.
Quel che conta, però, in questo momento è solo la coppa per una giornata che sarà storica affiancata alle final four della serie A2 con Novara, Conegliano, Modena e Busto Arsizio. Uno spettacolo incredibile in una cornice impensabile fino a qualche anno fa per Bolzano.
VOLKSBANK SUEDTIROL BOLZANO. Bonafede dovrebbe affidarsi al solido gruppo che ha portato la squadra in alto in questa stagione con molti sorrisi. La diagonale, dunque, sarà formata da Moellers e Kajalina, mentre le bande saranno Papa e Bacchi. Al centro Repice e Gabrieli dovrebbero formare il tandem di partenza con Veglia sempre pronta a dire la sua con efficacia. Con la maglia da libero tutta l’agilità di Bresciani. La squadra, però, da sempre poggia anche su un gruppo forte e unito, con opzioni che possono rivelarsi decisive. Le battute velenose del secondo palleggio Bonafini squadernano spesso l’equilibrio, mentre Trevisan è schiacciatrice tanto giovane quanto affidabile. Particolarmente emozionante la presenza di Bertolini, bandiera della squadra senza discussioni. Con la squadra ci saranno anche le infortunate Porzio, Waldthaler e Lualdi.Come al solito, comunque, è il capitano Papa a suonare la carica: “Sicuramente l’obiettivo è quello di fare bene e giocare questa partita con il massimo dell’aggressività e della determinazione. Una finale che ci siamo meritate con un mese e mezzo di partite continue e di fatiche. Andremo a Rimini per giocarcela al massimo, cercando di divertirci e goderci anche una giornata che sarà sicuramente da ricordare“.
BENG ROVIGO. In valore assoluto la squadra veneta è certamente tra le meglio attrezzate di tutta l’A2. Individualità che hanno conosciuto la massima serie ad alti livelli (spesso vincenti), personalità e qualità tecnica non mancano alle giallonere. La stagione, però, ha presentato qualche difficoltà e l’abbinamento vittoria contro Monza in semifinale-sconfitta contro Caserta in campionato è la sintesi perfetta di un andamento altalenante. In ogni caso la formazione di Diego Filisi poggia sulla diagonale PinceratoManfredini, mentre dalle bande piovono punti con Lotti (affezionata alle finali di Coppa con due vittorie) e Guatelli. I centrali sono di spessore e rispondono al nome di Musti De Gennaro e Brusegan: muri e sostanza. Nella posizione di libero ci sarà la garanzia Zardo. Completano il quadro le schiacciatrici Norgini, M’Bra e Crepaldi, il secondo palleggio Coan e la centrale Lisandri. Infortunata di lungo corso Puglisi.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *