Cultura & Società Ultime Notizie

Nuova app per ciclisti: focus sulle aree strutturalmente deboli

25 Agosto 2014

author:

Nuova app per ciclisti: focus sulle aree strutturalmente deboli

Una vetrina virtuale sulle aree di montagna strutturalmente deboli è aperta dal progetto Interreg “O-Star” attraverso una app che intende attirare l’attenzione dei ciclisti, locali o ospiti, sui percorsi in bicicletta in queste aree. La nuova app, sviluppata da Provincia, Università di Bolzano e Eurac è disponibile gratuitamente.

Obiettivo a lungo termine del progetto Interreg “O-Star” a cui partecipano Alto Adige e Carinzia è lo sviluppo di percorsi ciclabili consigliati, che siano innovativi e basati su geodati, nelle Regioni alpine. È ora disponibile un primo risultato intermedio di questo progetto: una nuova app grazie a cui i ciclisti possono registrare la loro prestazione su un determinato percorso e confrontarla con quella di altri atleti delle due ruote, tra i quali anche la professionista Eva Lechner. Per attivarla è sufficiente uno smartphone GPS compatibile: la app contiene inoltre informazioni sullo sviluppo del percorso, i km ancora da percorrere, la pendenza e indica la posizione attuale su una carta panoramica. C’è anche una lista dei migliori. La app è stata sviluppata su un tracciato sperimentale sia in Alto Adige (la tappa del Giro in val Martello con partenza da Coldrano) che in Carinzia (Bad Kleinkirchheim).

“Questo progetto è un buon esempio di collaborazione riuscita tra vari soggetti competenti e mostra anche il potenziale insito nelle moderne tecnologie informatiche”, sottolinea l’assessore provinciale all’informatica Waltraud Deeg. La app si inserisce nel progetto Interreg più ampio che vuole attirare l’interesse di ospiti e locali su offerte di escursioni in bicicletta nelle aree strutturalmente deboli. “Simili progetti sono attuabili in un periodo relativamente breve e non richiedono particolari investimenti o misure infrastrutturali”, ricorda Deeg, che considera prioritario il sostegno allo sviluppo digitale.

Il progetto “O-Star” è stato avviato nel 2012 su iniziativa di Eurac (responsabile del management di progetto), Libera università di Bolzano (programmazione) e centro competenza GIS della ripartizione provinciale informatica (basi cartografiche, servizi GIS e algoritmi per i tempi di percorrenza). Nella realizzazione sono state coinvolte l’Università di Klagenfurt e la scuola specializzata della Carinzia. La app “Giro Challenge” è disponibile gratuitamente su Google Play Store all’indirizzo: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.unibz.inf.girochallenge&hl=de

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *