spalla

Per la giunta regionale Trentino Alto Adige

12 Gennaio 2014

author:

Per la giunta regionale Trentino Alto Adige

Ugo Rossi e Kompatscher nuovo

Poca trippa per gatti affamati

Si sono incontrati sabato a San Michele all’Adige, simbolicamente a metà strada tra Trentino ed Alto Adige, i rispettivi presidenti delle due province autonome, Ugo Rossi ed Arno Kompatscher, per parlare di Regione, dei rapporti tra le due realtà, nonché degli accordi con Roma.
In clima di assoluta cordialità i due presidenti hanno discusso sulla possibilità di cambiare una regola consuetudinaria ormai consolidata nel tempo, che riguarda la guida del Trentino Alto Adige, ipotizzando di invertire il consueto ordine temporale delle due reggenze regionali, che prevedeva per la prima parte della legislatura il presidente altoatesino e per la seconda parte il trentino e che a turno fossero anche presidenti della Giunta regionale. Hanno passato la palla a questo proposito ai capigruppo dei partiti che compongono le due maggioranze provinciali, che dovranno decidere se introdurre questa novità. 
Hanno inoltre parlato dell’assegnazione degli Assessorati regionali, che sono il tema caldo, poiché alcune delle caselle sono ancora vuote e sono tante le componenti della maggioranza da accontentare, benché appare che non ci sarà trippa per tutti gli appetiti. In pole gli altoatesini Roberto Bizzo (PD), Arnold Schuler (SVP) anche Elena Artioli (ATeam) che pur non essendo in maggioranza presume di avere qualche chance dopo il voto di giovedì favorevole a Kompatscher, pretesa che si somma alla necessità del rispetto delle quote rosa in Giunta e alla necessità per Arno Kompatscher di avere quel voto in più a Bolzano. Inoltre sono tanti i trentini di PATT e PD che sperano di essere nominati in Regione dopo essere rimasti fuori dai giochi provinciali.
Insomma un quandro complesso che dovrà però essere chiarito presto. Infine i due presidenti si sono detti concordi nel dover scendere presto a Roma per allacciare i rapporti con il Governo e discutere di alcune questioni con il Ministro per le Regioni e le Autonomie, Graziano Delrio.

 

 


Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *