Politica

TERZO STATUTO DI AUTONOMIA

27 Luglio 2013

TERZO STATUTO DI AUTONOMIA

Statuto di AutonomiaIL PD VUOLE UNA COMMISSIONE REGIONALE, LA SVP COMMISSIONI SEPARATE 

Cominciano a venire allo scoperto i preliminari per la riforma dello Statuto di Autonomia. Già emerge la storica divergenza  tra Bolzano e Trento. La prima rivendica una commissione solo sudtirolese, Trento reagisce e gioca d’anticipo con la proposta di un gruppo di lavoro “regionale”, ovvero unico. 

La proposta Palermo-Zeller propone l’istituzione di una commissione solo sudtirolese per la stesura di una bozza di Terzo Statuto. Tale testo dovrebbe poi essere confrontato e integrato con quello elaborato dai trentini. Il testo finale dovrà essere votato dal Consiglio regionale, nei consigli provinciali di Bolzano e Trento infine in Parlamento.

Inizialmente Francesco Palermo era favorevole a una elaborazione regionale, ma la SVP ha posto il veto. Perentoria la posizione della SVP perché “i temi etnici vanno discussi qui”. Lunedì scorso è quindi stata varata la bozza del disegno di legge provinciale Palermo-Zeller che il prossimo settembre passerà al vaglio del congresso della SVP. 

Pronta la reazione della maggioranza regionale che ha depositato giovedì in consiglio regionale un disegno di legge che prevede una convenzione unica regionale per la stesura del Terzo Statuto. Prima firmataria del testo Margherita Cogo, e quindi sottoscritta da tutto il gruppo regionale del PD, compresi i bolzanini Bizzo e Tommasini, oltre a Verdi, Upt, Patt e Mario Magnani. Tutta la maggioranza regionale tranne la SVP.

 

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *