Merano. Tutela del clima: grazie a chi va in bici.

Merano. Tutela del clima: grazie a chi va in bici.

Domani è in programma la seconda parte dell’iniziativa con la quale la città di Merano esprime pubblicamente la propria gratitudine nei confronti di cittadine e cittadini che per spostarsi in città rinunciano alla propria auto optando per soluzioni più sostenibili.

Lo scorso 21 marzo, di fronte alla stazione ferroviaria, i passeggeri dei treni sono stati accolti – in segno di gratitudine – con un piccolo regalo e una cartolina. Questa volta toccherà invece a cicliste e ciclisti: nel pomeriggio di venerdì infatti gli utenti dei mezzi a pedali troveranno volontari e volontarie pronti a omaggiarle/i per il loro comportamento virtuoso presso il punto di noleggio bici di via Piave e lungo le piste ciclabili cittadine (presso il centro scolastico di via Wolf, sulla passerella pedo-ciclabile che collega via Leopardi a via Huber, nei pressi del ponte della Posta e lungo la ciclabile di Maia Bassa, all’altezza del campeggio.

“Andare in bicicletta è un’attività sana, che consente di risparmiare tempo e denaro, e soprattutto piacevole. In particolare a Merano, dove il clima è mite, il maltempo raro e le distanze da coprire alla portata di tutti. Chi non possiede una bici può prenderne in prestito una presso i punti di noleggio del Comune”, ha spiegato l’assessora alla mobilità.

I punti di noleggio, situati presso la stazione ferroviaria e in via Piave, presso il parcheggio dei bus all’altezza delle Terme, sono aperti da aprile a ottobre da lunedì al sabato dalle 9 alle 19 e rimangono chiusi in caso di pioggia. C’è la possibilità di prendere in prestito mountain bike, bici da donna o uomo, per bambine e bambini in completa sicurezza: si può infatti usufruire di biciclette in ottime condizioni, del casco di protezione e dei seggiolini per i piccoli. Dal 21 aprile saranno a disposizione anche bici elettriche e una cargo-bike elettrica per trasportare oggetti voluminosi e merci. Alla consegna del mezzo gli utenti dovranno esibire al custode un documento di riconoscimento e versare una cauzione di 5 euro. La cauzione verrà restituita al momento della riconsegna della bicicletta, sempreché il mezzo sia in perfetto stato.

A partire da venerdì 21, e solo presso il punto di noleggio di via Piave, saranno a disposizione anche bici e una cargobike elettriche acquistate di recente dall’Amministrazione comunale. Il loro uso è soggetto a una tariffa che scatta a partire dalla seconda ora di utilizzo e a una cauzione di 50 euro.

L’iniziativa di ringraziamento è promossa dal Comune di Merano in collaborazione con diversi enti (Azienda di soggiorno, SASA, Merano Marketing, IDM Alto Adige, Car Sharing Alto Adige e Alperia). Insieme i partner hanno realizzato anche la piattaforma mobility.meran.eu, che permette di informarsi in tempo reale sui mezzi disponibili per muoversi a Merano in modo sostenibile: dalle bici al car sharing. Il sito web indica anche dove sono situate le stazioni di ricarica dei mezzi elettrici, i sentieri pedonali e le passeggiate più vicine. Inoltre informa gli utenti sulla posizione e sugli orari degli autobus.

All’iniziativa partecipano – rispettivamente come collaboratori volontari e come sponsor – i membri della Consulta dei giovani di Merano e la cooperativa CAFA.

La terza e ultima parte dell’iniziativa, dedicata ai pedoni, è prevista domenica 7 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *