Bolzano. Ministro Luca Lotti, sport e territorio vanno a bracetto.

Bolzano. Ministro Luca Lotti, sport e territorio vanno a bracetto.

Cordiale scambio di opinioni tra il ministro e Kompatscher che si incontreranno a breve per decidere sui finanziamenti allo sport.

Clima festoso ieri all’Hotel Sheraton  dove il ministro per lo Sport Luca Lotti ha partecipato alla manifestazione Prowinter FISI Award 2017organizzata dalla Fisi in chiusura di stagione. Dopo il saluto del prefetto Elisabeth Margiacchi, il presidente della giunta provinciale Arno Kompatscher, nel suo ruolo di padrone di casa, ha incassato i complimenti del presidente del CONI Giovanni Malagò che ha ringraziato l’Alto Adige per l’importante contributo reso nel fornire campioni di sport invernali alle nazionali azzurre. In qualità di ospite speciale anche Presidente federale della Fisi Flavio Roda e le atlete azzurre dello sci Federica Brignone, Sofia Goggia, e Marta Bassino tre volte sul podio in Coppa del Mondo e vincitrice del “Rookie of the Year”, riconoscimento che la FIS destina agli atleti più giovani messisi in evidenza durante la stagione. Il ministro Lotti, che prima della manifestazione aveva incontrato Arno Kompatscher, ha annunciato che tra due settimane si incontrerà nuovamente con il Presidente altoatesino per decidere sui finanziamenti che saranno erogati come Governo e Comitato per la Programmazione Economica. “Importante scambio di opinioni con il presidente Kompatscher” – ha tenuto a sottolineare il ministro – “come è usuale tra il Governo e la Provincia autonoma di Bolzano”.

La visita di Lotti ieri a Bolzano è stata anche l’occasione per incontrare i militanti del Pd del Comitato Renzi nel quadro delle imminenti primarie del partito. Era stato previsto un aperitovo in Piazza Erbe al quale hanno partecipato i promotori del Comitato Renzi oltre ai primi firmatari della lista per Renzi, anche Dieter Steger e l’ex consigliere comunale. Stefan Konder. Un segnale, quest’ultimo, del probabile sostegno a Renzi di elettori della Svp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *