Arriva il primo punto della stagione – Root non basta, il Vienna vince ai rigori

Arriva il primo punto della stagione – Root non basta, il Vienna vince ai rigori

L’HCB Alto Adige Alperia conquista il primo punto della stagione, nel difficile campo dei Vienna Capitals. I padroni di casa la spuntano per 4 a 3 ai tiri di rigore, al termine di una partita sul filo dell’equilibrio. Resta l’amarezza per un Bolzano che si trovava in vantaggio fino a poco più di due minuti dal termine del match, grazie a una favolosa doppietta di Jesse Root. Poi il pareggio di Fraser e il rigore decisivo di Holzapfel.

I biancorossi torneranno sul ghiaccio domenica 25 settembre, alle 17.30 con diretta su Radio HCB, sul campo dell’Orli Znojmo.

La cronaca. Coach Tom Pokel rinunciava al solo Ryan Glenn, ancora alle prese con le pratiche per il visto, scelto invece Marcel Melichercik a difesa dei pali. Match in stallo nei primi minuti, le squadre si studiano e le occasioni da goal latitano. Melichercik risponde presente a un tiro di Fraser, in powerplay, dall’altra è Yogan a incantare infilandosi tra due difensori e a servire un bel disco per Reid, che non riesce a trovare il colpo vincente. Il Bolzano prova ad aumentare la pressione e centra il vantaggio al 09:01, proprio con Reid, che con un tocco da distanza ravvicinata premia la giocata di Yogan. Reid scatenato anche in powerplay, ma questa volta il raddoppio viene negato da un miracolo di Lamoureux. In chiusura di frazione c’è spazio per una magia di Palmieri, che con un numero stringe verso il centro ma viene fermato ancora dal goalie di casa. Foxes avanti per 1 a 0 dopo 20 minuti.

Bolzano che controlla il vantaggio nel periodo centrale, cercando con costanza la via giusta per il raddoppio. Alla mezz’ora di gara però Insam e Seymour finiscono in panca puniti a breve distanza l’uno dall’altro e in 5 contro 3 il Vienna impatta: Fraser allarga per Holzapfel, che con un preciso one-timer fulmina Melichercik. I biancorossi accusano il colpo e cinque minuti più tardi i padroni di casa vanno per la prima volta in vantaggio, con una conclusione dalla media distanza di Bowman che si infila sotto il gambale di Melichercik. Bolzano che deve rialzare la testa e può farlo in powerplay, due minuti più tardi, pareggiando i conti con un polsino chirurgico di Jesse Root. Perfetta parità alla seconda sirena.

Squadre attente a non scoprirsi nel corso della terza frazione di gioco, ne risentono le occasioni da goal. Il Bolzano però punge al 48:53, centrando la nuova rete del vantaggio ancora con Jesse Root, che con un altro missile lascia di sasso Lamoureux. Il cronometro scorre in favore dei Foxes, ma la pressione dei Capitals si fa soffocante: così, a meno di 3 minuti dalla sirena, Jamie Fraser scarica in rete uno slapshot imparabile per Melichercik. 3 a 3 e si va all’overtime.

Tante le occasioni nei tempi supplementari, colossale quella sulla stecca di Seymour, fermato da un miracolo di Lamoureux. Ai rigori l’unico a segnare è Holzapfel e il Vienna si porta a casa i due punti.

UPC Vienna Capitals – HCB Alto Adige Alperia 4 – 3 SO [0-1; 2-1; 1-1; 0-0; 1-0]

Reti: 09:01 Brodie Reid (0-1); 30:05 Riley Holzapfel PP2 (1-1); 35:10 Collin Bowman (2-1); 37:19 Jesse Root PP1 (2-2); 48:53 Jesse Root (2-3); 57:19 Jamie Fraser (3-3); Rigore decisivo: Riley Holzapfel

FOTO: ANDREAS URBAN – SPORTREPORT.BIZ 

Luca Tommasini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *